1 | 2

Distintivo Partito Nazionale Fascista (10)

l Partito Nazionale Fascista (PNF) è stato un partito politico italiano espressione del movimento fascista. Nato nel 1921 dalla trasformazione in partito del movimento Fasci Italiani di Combattimento, guidò la cosiddetta rivoluzione delle camicie nere che portò, nell'autunno del 1922, Benito Mussolini a divenire presidente del Consiglio dei ministri. Nel 1923 si fuse con l'Associazione Nazionalista Italiana e, tra la metà e la fine degli anni venti, diventò, prima de facto poi de iure, il partito unico del Regno d'Italia fino alla caduta del regime fascista nel luglio del 1943. L'organo ufficiale del partito era Il Popolo d'Italia, quotidiano fondato da Mussolini nel 1914. Le organizzazioni del P.N.F. erano l'Opera Nazionale Dopolavoro per i lavoratori, e una serie di organizzazioni che si occupavano della gioventù e ne organizzavano il tempo libero, mirate alla partecipazione e a indottrinare sul fascismo ragazzi e ragazze, con la Gioventù Italiana del Littorio, che nel 1937 sostituì l'Opera Nazionale Balilla e i Fasci giovanili di combattimento, i Gruppi Universitari Fascisti, che formavano al fascismo gli universitari. La Milizia Volontaria per la Sicurezza Nazionale, inizialmente pensata come milizia del PNF, divenne un corpo di polizia civile a ordinamento militare del Regime.

Per ulteriori informazioni siamo a disposizione.

Contattaci su info@militarmania.com